giovedì 19 gennaio 2012

Heartburn: Piccolo film Grandi persone

Heartburn è un piccolo sogno che piano piano prende il gusto della realtà.
Nei suoi due minuti e dieci secondi catapulta lo spettatore nel suo mondo, che sa di antico, che sa di magico, quel mondo che solo un bambino potrebbe capire appieno o chi, come me non ha mai voluto crescere.
Alma il nome fittizio di una bambina, ma non di una qualsiasi di quella bambina che durante una cena coi suoi genitori si perde in un sogno tutto suo, dove bambole grandi quanto lei mangiano come sue ospiti su una tavola piena zeppa di pietanze.
Ma Alma perde il controllo di se, è stufa delle regole anche nel suo immaginario, le bambole sono educate mangiano con la forchetta e il coltello, stanno composte e lei è stufa, ribelle ,vuole esagerare ed ecco quindi che comincia a mangiare con le mani strappando pezzi di pollo, rompe le sue commensali scagliandoli pezzi di loro stesse addosso, lancia forchette, ride senza senso, salta sulla tavola cade e scatena un grosso incendio.
Tutto torna alla realtà, Alma capiamo subito che è una bambina educata e dolce, seduta alla tavola coi genitori, sembra timida tutta raggomitolata nel suo vestitino rosso, la mamma sistema un pollo sulla tavola è lei rimane sbalordita, chissà a cosa ha pensato ci viene da chiedere, sarà sbalordita perché aveva anche lei sognato un pollo o perché in realtà il pollo era quello che avrebbe voluto e casualmente lo avrebbe mangiato da li a pochi minuti?

Heartburn from heartburnfilm on Vimeo.


Alma sono certo rimarrà nei vostri cuori per un po', perché guardandola tornerete indietro nel tempo a quando eravate piccoli e immaginavate di giocare coi vostri giocattoli ma allo stesso tempo ricorderete il fuoco che vi bruciava dentro quando i genitori vi dicevano di non fare alcune cose e voi avreste voluto farle lo stesso, insomma Heartburn stimolerà sicuramente molte cose di voi ma quello che vorrei fare adesso è parlarvi un po' nello specifico del lavoro che c'è stato dietro, perché per essere un cortometraggio racchiude tecniche particolari e non molto semplici da eseguire, infatti In Heartburn si mescolano due tipi di animazione : Stop motion + Rotoscoping e Animazione Tradizionale continuate a leggere e scoprirete di cosa sto parlando.


Innanzitutto per togliere ogni dubbio, ci tengo a precisare che il progetto è stato realizzato da 7 ragazze + Valerio che si è occupato del sound design e della colonna sonora.
 



    Mondo Esteriore: Animazione tradizionale
Iniziamo col parlare delle  ragazze dell'animazione presentandovele una per una.
   Eleonora è la disegnatrice di punta ovvero la character design del gruppo.
Eleonora ha dato ad Alma uno stile volutamente “infantile”, la sua testa è stata ingrandita per avvicinarla alla fisionomia delle bambole (Dal - Jun Planning) usate nell'animazione in stop motion.
   Assieme a lei in questa avventura fatta di miliardi di fogli bianchi c'erano Giulia e Alessandra che al seguito di Eleonora davano vita ai movimenti di Alma e come vi chiederete? Beh provo a spiegarlo in breve:
  Partendo da uno storyboard iniziale, Eleonora iniziava a disegnare i fotogrammi  chiave di una scena, ossia le pose fondamentali di un’azione. Il lavoro passava poi ad Alessandra, che procedeva nell’intercalazione, ovvero disegnare tutti i frame fra una posa principale e la successiva, mantenendo un segno pulito e lineare, il tutto poi veniva digitalizzato e passato alle mani di Giulia che con l'aiuto di photoshop arricchiva i personaggi colorandoli e aggiungendo la texture.
L'estetica di Alma reale e Alma nel sogno è molto diversa, ad esempio hanno scelto di usare colori molto pastellosi nella realtà in contrapposizione al  super realismo del sogno, tutto il filmato gioca proprio su questa contrapposizione vero finto, finto vero.
Ecco i passaggi per colorare Alma disegno a matita, colorazione e texture finale.
      Definizione di Alma       Pulizia del tratto          Giulia al lavoro




Mondo Interiore: Stop Motion + Rotoscoping
                   Ogni elemento presente nel sogno del pranzo, dalle bambole, al cibo, persino anche le fiammelle dei candelabri, e’ stato interamente animato in stop motion da Laila e Valentina con l’intervento costante di Eleonora e delle altre ragazze.
    STOP MOTION: e’ una tecnica di animazione che consiste nel dare “vita” in maniera materica e minuziosa ad un puppet o un qualsiasi oggetto. Una volta messo in posa il personaggio, si scatta una foto, per poi passare con un minimo spostamento alla posa successiva ed eseguire un altro “click”. Dopo, vari scatti, almeno 12 per ottenere un secondo, si ottiene l’illusione di un movimento completo e fluido.
   Animazione del passato di verdure    Animazione del candelabro che salta in aria
                   
I frame scattati sul set in miniatura venivano poi passati ad Eleonora, Alessandra e Giulia per il ROTOSCOPING : in Photoshop, frame by frame, le ragazze hanno ricalcato l’ingombro del manichino presente sul set, dandogli la forma e il volto di Alma.
Il manichino/Puppet, dunque è stato necessario sul set in stop motion per ottenere l’interazione con le bambole e l’animazione grezza di Alma,  con la tecnica di rotoscoping è stato successivamente trasformato in disegno animato ed espressivo.
Per rendere credibile l’integrazione della figura 2D di Alma all’interno della scenografia sono stati necessari due ulteriori passaggi : il mask rotoscoping e il compositing. 
 
Prima foto: realizzazzione del manichino seconda foto: manichino o Puppet che serviva da riferimento per il rotoscoping durante le riprese in stop motion.
Ecco una fase del rotoscoping, il disegno è stato realizzato sulla base del frame di Alma che cade.

MASK ROTOSCOPING : Questo passaggio, curato principalmente da Julie e Benedetta , consisteva nell’isolare il personaggio di Alma, ricalcandone perfettamente la sagoma in Photoshop,frame by frame, in modo tale che il disegno della sua figura, nel passaggio successivo,ovvero il compositing, fosse un elemento indipendentemente manipolabile e caratterizzabile rispetto alla scenografia di fondo.
                                     Questo è per dare un'idea di Mascheratura.
COMPOSITING : Il compositing e’ un processo che prevede il ritocco finale dell’immagine affinchè risulti esteticamente riuscita e credibile. In questo passaggio, l’azione principale era quella di dare una texture e un colore al disegno a matita digitale di Alma, bilanciandone poi luci e ombre in modo tale che fossero simili rispetto a quelle presenti sul corpo delle bambole. Infine, avvenivano gli ultimi ritocchi, come ad esempio, cancellazione di fili o cavi, bagliori per enfatizzare il fuoco delle candele,etc...
Le fasi del compositing il disegno base fatto su frame base.
                             texture                    Colorazione del vestito

                          Ombre                   fusione di tutto "compositing"


 La scena di Alma che mangia il pollo è un'ulteriore tecnica sempre di rotoscoping in cui un'attrice in questo caso Valentina recita la sua parte (mangiare una coscia di pollo) sulla base di questo spezzone  verrà successivamente disegnata Alma mantenendo  la bocca di Valentina l'effetto finale è molto suggestivo e ben riuscito. Questa Tecnica veniva usata anche nei primi film della Disney.

                    Fusione di tutto e piccola riflessione personale
Difficile suddividere tutti i compiti di queste 7 giovani ragazze perché di fatto, tutte facevano tutto, anche solo il creare i cibi in plastilina, montare il set, colorare un vestitino ognuna di loro ha dato vita ad un pezzetto di filmato e non solo ad un compito unico e prestabilito, ricordo ancora il mio primo piede sul set, Eleonora, e Giulia cucivano le tende mentre Laila, Alessandra e Valentina si occupavano del pavimento del set e Julie e Benedetta coloravano gli abitini delle bambole, e i piatti. L'aria era piena di aspettativa, e di pittura spray, non vedevano l'ora di iniziare a dar vita al loro piccolo sogno e a quello di Alma
Non posso che ringraziarle infinitamente per avermi dato l'opportunità di dare un piccolo contributo a questo progetto che spero abbia il massimo successo… "perché si dice sempre che in Italia non ci siano giovani interessati ad inseguire i propri sogni, ma soprattutto a realizzarli, invece ripensando a questo progetto mi viene solo da pensare che chi lo dice non ha indagato a fondo, perché queste 7 ragazze da sole ma lo stesso Valerio ultimamente, hanno dato uno schiaffo in faccia a queste persone dimostrando il contrario, l'Italia è piena di giovani interessanti disposti a dare sfogo alla propria immaginazione ma bisogna dargli anche l'opportunità di farlo, in questo caso lo IED ha dato un grande supporto che non sempre le scuole danno, anzi… a queste ragazze è stata data piena fiducia, gli hanno concesso, materiale, spazi, computer, certo anche loro hanno dovuto fare un piccolo investimento, però di sicuro senza la scuola sarebbe stato molto più difficile."
Spero di aver detto tutto nel migliore dei modi, ringrazio el ragazze per il material eche mi hanno concesso, e per tutte le correzioni, se ce ne saranno altre da fare, le farò sicuramente ^_^

Grazie infinite



                                  Alcune fasi della preparazione del set

Ecco in breve le specifiche mansioni di ognuna delle ragazze in base anche a quello che hanno studiato:

                                                                  Julie Video
                                                                  Laila Video
                                                                  Valentina Video
                                                                  Eleonora Illustrazione
                                                                  Giulia Illustrazione
                                                                 Alessandra Illustrazione
                                                                 Benedetta Illustrazione

Eccoci tutti assieme durante la Tesi... restate su questi schermi che prossimamente posterò nello specifico tutto il lavoro sulle Bambole e sulla Musica.
Da Mr.Buffe... è tutto ^__^



2 commenti:

  1. Bellissimo lavoro ! Complimenti!
    Mi sono emozionata!
    Bravi Bravi Bravi

    RispondiElimina